Torna a In the Wild

Rigstar spotlight with Steven Kendall

Montaggio del palco con il dispositivo D810 touch e Rigstar

Di bwauters

|
03/14/2019

Siamo andati a trovare Steven Kendall della società Rigstar per scoprire come utilizza il dispositivo DISTO D810 touch per disporre i bridle nel settore del riggeraggio. Steve insegna a professionisti operanti nel riggeraggio nell'ambito dello spettacolo o industriale presso la sua sede a Northampton, in Massachusetts.
Steve lavora nel settore del riggeraggio sin dai tempi del Wild West negli anni Settanta.
Le sue tournée con band come gli Heart, Stix, Jethro Tull, Lynyrd Skynyrd e molti altri, gli hanno insegnato tutto quanto vorreste  sapere in materia di sollevamento di attrezzature, persone e, a volte, persino un pianoforte o una bici infangata. Steve ha utilizzato l'esperienza maturata per configurare un foglio Excel che elabora al posto vostro i sistemi di bridle. Effettua le misurazioni con il suo dispositivo DISTO 810 Bluetooth e inserisce tali misure direttamente nel foglio Excel. Come dice lui stesso, questo gli fa "risparmiare moltissimo tempo".

Il corso di Steve, della durata di una settimana, insegna tutti i trucchi del riggeraggio.
Se è un settore nuovo per voi, Steve vi insegnerà tutte le basi e, naturalmnete, tutte le importanti precauzioni da prendere relativamente alla sicurezza. Se avete già molta esperienza nel riggeraggio, Steve approfondirà nel dettaglio quello che è forse l'aspetto più complesso di qualunque tipo di riggeraggio, la matematica. 

Presso la sede, Steve ha anche a disposizione uno stress tester costruito da lui stesso, che testa la capacità di carico di catene, imbracature, cavi in acciao e qualunque altro dispositivo utilizzabile per sollevare persone o attrezzature.
La prossima volta che andremo a trovare Steve, speriamo di poter girare un video dello stress tester in funzione.
 

Potete contattare Steve attraverso il suo sito web: rigstar.com

 

 

 

 

Condividi:

Guarda i commenti

Commenti

Aggiungi un commento

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.