Torna a In the Wild

God of War film still

BLK360 va ad Hollywood: flussi di lavoro VFX con Allan McKay

|
01/13/2020

Allan McKayDinosauri che camminano sulla terra. Personaggi cattivi polverizzati sullo schermo sotto i nostri occhi. Inquadrature classiche dell'Empire State Building e della Casa Bianca, distrutte sullo schermo da effetti visivi. Di questo è fatto il magico mondo del cinema. Ma dietro le quinte, si tratta di operazioni che richiedono moltissimo lavoro e costi ingenti. Ecco perché il settore VFX sta ricorrendo sempre più alla LiDAR, la scansione laser, e alle tecnologie di cattura della realtà, per snellire la produzione, creare esperienze più realistiche, risparmiare tempo e denaro.        

Abbiamo raggiunto Allan McKay, VFX supervisor e direttore tecnico FX basato a Los Angeles, che ha lavorato a film come Avengers: Endgame, Flight, e Star Trek: Into Darkness, e a videogame come Destiny, Call of Duty, e The Division. Ha anche collaborato con registi nominati agli Oscar e agli Emmy Awards, come Robert Zemeckis e M. Night Shayamalan, ha partecipato a conferenze come SIGGRAPH e Autodesk University, ed è intervenuto presso Industrial Light and Magic, Ubisoft, e Activision. McKay è un cliente di BLK360, e noi eravamo curiosi di sapere come usa il dispositivo BLK360 nel suo lavoro.   


Il ruolo degli effetti visivi nei media e nell'entertainment

Gli effetti visivi (VFX), così come i media e l'entertainment in generale, sono un campo emergente per la tecnologia LiDAR e la scansione laser, perché i flussi di lavoro VFX, prima dei dati ottenuti con la LiDAR, si basavano spesso su congetture. McKay ha dichiarato, “Il procedimento tipico prevede di prendere ciò che è stato girato sul set e ricrearlo in maniera fluida in 3D. La difficoltà sta nel fatto che il team deve ricreare l'intero movimento della macchina da presa e l'intero set per garantire che tutto combaci perfettamente”.   

Ad esempio, i VFX che vengono aggiunti alle inquadrature dopo le riprese devono seguire esattamente i movimenti della macchina da presa per l'intera ripresa, in maniera che tutto combaci, altrimenti la scena non funziona. Per affrontare questa problematica, molti professionisti del settore sono obbligati ad effettuare moltissime misurazioni. Spesso accade che le loro ipotesi sulla base delle quali devono ricreare il movimento si avvicinino molto alla realtà, ma non possono mai esserne sicuri al 100%. Proprio qui sta l'enorme valore di BLK360.    

Dai sopralluoghi delle location al movimento della macchina da presa, BLK360 offre dati LiDAR e visivi precisi, che aiutano i team VFX ad ottenere risultati eccezionali. Prima di utilizzare dispositivi come BLK360, i team di produzione dotati di scarse risorse economiche dovevano rivolgersi a periti per scansionare le location e i set e creare dati da utilizzare quale base per i VFX. Era un processo costoso e che richiedeva personale aggiuntivo, più tempo e obbligava i team VFX ad utilizzare dati ricavati da terze parti ogni qualvolta desideravano utilizzarli.    

BLK360 semplifica e velocizza i flussi di lavoro VFX

BLK360 rimuove ogni congettura dai flussi di lavoro VFX, garantendo precisione e velocità. McKay ci ha fatto l'esempio di un tipico flusso di lavoro VFX utilizzando BLK360: 

"Immaginiamo di dover realizzare un dinosauro che si muove all'interno di un ambiente del mondo reale. Dobbiamo allineare tutto digitalmente all'ambiente del mondo reale, inclusi i movimenti e le posizioni della macchina da presa”, ha spiegato. 

Ora possiamo semplicemente misurare l'ambiente e utilizzare i dati per inserire con precisione il nostro dinosauro VFX, o qualsiasi altro asset creiamo. BLK360 rende la realtà accessibile dai nostri computer. Poi si tratta di definire i dettagli e utilizzare questi dati, ma abbiamo l'opportunità di catturare l'ambiente quel giorno, in quel momento, e di avere tutto lì a disposizione.  

Una delle funzionalità più importanti nell'uso di scanner LiDAR come BLK360 è la capacità non solo di catturare le dimensioni di un set o di una location, ma anche di catturare i dati visivi esatti, come le immagini HDR.

"Avere a disposizione tutte le informazioni che catturiamo il giorno delle riprese, inclusi i dati di un momento specifico in un'inquadratura, velocizza la produzione. Non solo catturiamo le misurazioni, ma anche l'illuminazione e le immagini - e questo ci aiuta ad allineare i nostri VFX alle condizioni di luce della ripresa. Man mano che queste tecnologie diventano più accessibili, offrono precisione e mobilità a un costo davvero buono”, ha affermato McKay.  

Professionisti dei VFX come McKay non devono più rivolgersi a periti per scansionare lo spazio. BLK360 è abbastanza semplice da poter essere utilizzato direttamente da loro, e abbastanza maneggevole da poter essere portato ovunque, dalle riprese in esterno agli studios. Ciò genera flussi di lavoro più affidabili e veloci, senza far affidamento a dati di terzi. “Nei lungometraggi, è un vantaggio enorme, soprattutto se i dati saranno riutilizzati per sequel, attrazioni di realtà virtuale o altre esperienze virtuali basate sul film”, ha affermato McKay.   

Una scansione genera dati che velocizzano il tracciamento della macchina da presa e forniscono la base per costruire tutti gli asset virtuali. Anziché ipotizzare e ricreare, abbiamo già a disponsizione l'ambiente effettivo per aggiungere con precisione tutti le le parti extra alle riprese”. 

BLK360 aiuta a creare elementi VFX riutilizzabili

McKay ci ha mostrato in anteprima il ruolo di BLK360 in un film di imminente uscita in cui si vede una ripresa VFX del molo di Santa Monica a Los Angeles che viene distrutto. Utilizzando BLK360, McKay ha passato una mattina a scansionare da solo l'intero molo in alcune ore. Ora ha a disposizione i riferimenti precisi della location e può tornare in ufficio per costruirla in VFX, assicurandosi che il molo si sgretoli proprio come accadrebbe nel mondo reale.  

Dati Lidar del molo di Santa Monica

“Se fissassi quel posto o costruissi il set utilizzando le sole foto, non sarebbe mai così preciso. Semplicemente catturando la location, ora diversi studios vogliono comprare il modello in 3D del molo. Possiamo riutilizzarlo durante la produzione perché siamo tutti certi che il modello sia in scala e preciso”, ha detto McKay. “Capite bene come altri potrebbero usare un approccio simile con una scansione LiDAR per location ed edifici usati di frequente, come l'Empire State Building o la Casa Bianca, che potrebbero essere usati in molteplici produzioni”.   

BLK360 consente a un produttore VFX di lavorare autonomamente e di insegnare ad altri come fare

McKay inoltre condivide la propria conoscenza ed esperienza con la community, caricando lezioni e tutorial gratuiti sui VFX per aiutare i creativi emergenti a imparare meglio come realizzare fantastici VFX. Un modulo di apprendimento si è focalizzato sul suo lavoro ad Avengers: Endgame. Ha creato una parte del film in cui il malvagio Thanos è ridotto in polvere e fatto a pezzi dalla cosiddetta "decimazione".  

Nel video mostra come ha documentato l'intera sequenza facendo delle riprese nella zona attorno a Portland, in Oregon. “Ho utilizzato una Pocket Cinema 4K di Black Magic, ho girato immagini High Dynamic Range con una videocamera ed effettuato le scansioni con BLK360. Ho fatto tutte le riprese e la produzione da solo, nel giro di 24 ore. Normalmente avrei bisogno di un team e di molte altre attrezzature per fare una cosa simile”.   

Questo esempio illustra il procedimento e contribuisce a far conoscere tecnologie quali LiDAR, fotogrammetria e illuminazione HDRI, mostrando come tutto ciò sia utilizzabile in combinazione nel settore VFX. “Non mi capacito nemmeno io di come abbia potuto fare tutto questo da solo - e tutte le attrezzature di cui ho avuto bisogno erano nel mio zaino”, ha aggiunto McKay. 

BLK360 sta prendendo sempre più piede nel settore dei media e dell'entertainment — François Chardavoine di Industrial Light and Magic ha elogiato il dispositivo in occasione di HxGN Live spiegando come sia diventato uno strumento fondamentale tra quelli utilizzati dal suo team. Il lavoro di McKay dimostra come BLK360 possa essere usato da chiunque nel settore dei media e dell'entertainment e come i dati che offre aiutino i professionisti a produrre risultati eccezionali in maniera rapida, precisa e ad un prezzo accessibile. Siamo davvero entusiasti di vedere professionisti VFX come McKay in grado di raggiungere nuovi livelli utilizzando BLK360.  

Se crei VFX e vuoi maggiori informazioni da McKay, puoi iscriverti gratuitamente ai suoi corsi qui.

Condividi:

Guarda i commenti

Commenti

Aggiungi un commento

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.