Back to In the Wild

02/19/2019

Una breve storia del distanziometro laser (LDM)

Di bwauters

Disto Guy Batimat

Lavoravo in azienda quando Leica Geosystems ha introdotto il primo distanziometro laser alla fiera di Batimat, a Parigi, nel 1993. Come un telefono cellulare del 1993, il primo Leica DISTO presentava le dimensioni di un mattone e anche il peso ricordava quello di un mattone.

d2 gen 7

Il dispositivo Leica DISTO poteva misurare una distanza di 30 metri in condizioni ideali, presentava una precisione di 3 mm, e pesava circa 850 grammi. Il funzionamento era (ed è) semplice: è sufficiente accenderlo, dirigere il punto verso il target, premere un pulsante e visualizzare sullo schermo la distanza precisa. Alcuni dei dispositivi DISTO originari sono ancora in funzione (ho appena sostituito la batteria del mio).

L'idea che stava alla base del primo DISTO era di fornire uno strumento utile alle persone che avevano bisogno di ottenere misurazioni precise, oppure a quelle con la necessità di effettuare misurazioni in aree pericolose o inaccessibili, trasformando radicalmente il loro lavoro. L'idea di base è rimasta la stessa.

Iniziare da misurazioni precise nella fase iniziale del processo, e facilitare quindi il controllo delle misurazioni durante il lavoro, significava che anche i primi utilizzatori di distanziometro laser erano in grado di produrre un migliore prodotto finito in meno tempo, un fatto che non passò inosservato per gli altri produttori di strumenti simili. Ora ci stiamo focalizzando sull'aggiunta di funzionalità (più di recente il Bluetooth®) che estendono la capacità dei distanziometri laser di avere un'influenza decisa sul modo in cui le persone svolgono il proprio lavoro. 

Nel 1993, chi desiderava un distanziometro laser aveva una sola scelta: i nostri. Attualmente, i distanziometri laser acquistabili vanno da quelli poco costosi, in grado di pareggiare le funzionalità del primo DISTO, a Leica D810 touch, un distanziometro laser touchscreen e dotato di fotocamera in grado di determinare l'altezza o la larghezza degli oggetti presenti nelle immagini digitali acquisite.

Dunque, quale distanziometro laser, indipendentemente dal fatto che si tratti o meno di un dispositivo Leica DISTO di ottava generazione, è quello giusto per voi?

Per aiutarti a scoprirlo, dai un'occhiata al blog "Le 10 funzioni indispensabili per un distanziometro laser".

Condividi:

Guarda i commenti

Commenti

Aggiungi un commento

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.