Torna a In the Wild

blk360

Azienda di dati spaziali Pupil e Leica BLK360: caso di studio

|
07/12/2019

Le nuove tecnologie rappresentano uno dei motori del progresso dell'industria, ma accesso e disponibilità limitati possono spesso costituire degli ostacoli all'espressione di tutte le potenzialità offerte da tali tecnologie e al vero cambiamento. Per questo motivo, democratizzare le tecnologie esclusive e i risultati che esse consentono di ottenere è diventato un modo per le aziende di assumere un ruolo di guida e di avere un impatto significativo, trasformando la maniera di operare di interi settori. 

Lanciata nel 2015, l'azienda britannica di dati spaziali Pupil è stata una di quelle aziende con una visione concreta e ambiziosa del potenziale dei dati geospaziali di rivoluzionare le valutazioni in campo immobiliare. Leica Geosystems nel novembre 2016 ha presentato lo strumento di acquisizione della realtà più piccolo e più facile da utilizzare al mondo, Leica BLK360, che rappresentava la soluzione perfetta per Pupil, consentendole di acquisire dati relativi a immagini sferiche in HDR a 360° e nuvole di punti in pochi minuti. Questo imaging laser scanner compatto in 3D ha permesso nuove applicazioni in ambito di architettura, progettazione, edilizia e ingegneria, e riveste un ruolo fondamentale nei prodotti forniti oggi da Pupil. 

Ciò che è più importante, la tesi iniziale di Pupil, secondo cui acquisizioni precise e ad alto contenuto di dati degli spazi interni avrebbero consentito di creare un nuovo gold standard nel settore immobiliare, è ora divenuta realtà grazie all'uso di BLK360. 


LA VISIONE 

Pupil e Leica Geosystems condividono la mission di democratizzare l'accesso a dati precisi, come dimostrano i prodotti che Pupil offre ai propri clienti. Sistemi di ricostruzione 3D e di comprensione della scena consentono a Pupil di partire da spazi reali e convertirli in registrazioni digitali iperprecise. Ciò garantisce misurazioni corrette a supporto di valutazioni precise e contribuisce ad evitare negoziazioni immobiliari fuorvianti. Illustrazione della casa di Pupil

Pupil è stata fondata quattro anni fa da James D. Marshall (Amministratore delegato), Oliver Breach (Direttore operativo) e David Mullett (Direttore digitale), con l'obiettivo di acquisire, pubblicare e offrire informazioni 3D disponibili su scala industriale. Con un team di oltre 85 dipendenti basato nel centro di Londra e un comitato consultivo costituito da dirigenti senior di aziende quali JPMorgan, Uber e IAC, l'azienda britannica ha introdotto sul mercato il suo primo brand, Spec, nel giugno 2018. 

Spec si ripropone di creare un nuovo standard per il settore dell'immobiliare residenziale, offrendo agli agenti risorse precise e sicure che includono la fotografia professionale, immagini a 360°, planimetrie, contenuto immersivo di realtà virtuale, relazioni di misurazione di superfici e rapporti relativi alle condizioni. Pupil inoltre è attualmente nella fase beta del suo secondo brand che si concentra esclusivamente sul mercato dell'immobiliare commerciale: Stak.

LA MISSION 

Sebbene i mercati della proprietà immobiliare residenziale e commerciale comportino diversi processi e prodotti, sia Spec che Stak fanno affidamento ai dati raccolti utilizzando l'imaging laser scanner BLK360. Mettendo questa tecnologia nelle mani di un team qualificato di periti digitali, una nuova figura definita dalla RICS, vengono acquisiti oltre 3 miliardi di punti di misurazione alla settimana, che corrispondono a milioni di metri quadri nel mondo reale. A supporto della coerenza e della trasparenza dei dati a livello mondiale, Pupil lavora in collaborazione con la RICS (Royal Institution of Chartered Surveyors) per stabilire nuovi standard di misurazione nel settore. 

L'esercito di "periti digitali" di Pupil visita e scansiona proprietà e location in tutta Londra quotidianamente. Le grandi quantità di dati che ne risultano alimentano un'architettura di tipo cloud di proprietà aziendale, per essere poi elaborati da un team che offre ai clienti di Spec l'accesso a risorse destinate all'utente finale entro 24 ore. Ciò include immagini a 360° e un'esperienza immersiva in realtà virtuale con visualizzazioni simili al reale accessibili da computer fisso, da smartphone o mediante la app Spec per dispositivi mobili, da qualunque parte del mondo. 

Dipendente Spec che utilizza BLK360Con il tocco di un solo pulsante, BLK360 acquisisce immagini sferiche in HDR a 360° ed esegue una scansione laser di 360.000 punti al secondo, con una precisione pari a +-4mm a 10 metri e una portata complessiva di 0,6 - 60 metri. In pochi minuti, l'immagine sferica e la scansione laser sono complete e pronte per la visualizzazione nell'app di proprietà dell'azienda, prima di essere caricate nel cloud. “L'uso intuitivo e la produzione di dati estremamente precisi hanno una portata rivoluzionaria per noi”, afferma James Hennessey, responsabile della Computer Vision presso Pupil. "Acquisiamo tutto all'interno di un bene immobiliare, con un livello di precisione che garantisce fiducia nelle nostre risorse digitali". 

James è alla guida del team di ingegneri nel reparto ricerca di Pupil, che lavora all'acquisizione, l'elaborazione e la comprensione dei dati geometrici raccolti da BLK360. Lui e il suo team sono incaricati di creare ricostruzioni in 3D ad alta fedeltà e immagini di qualità professionale, nonché di applicare tecniche di fotografia computazionale e apprendimento automatico per capire cosa è stato acquisito. 

Pupil ha progettato e ora utilizza il proprio software, che lavora in perfetta sintonia con lo scanner laser 3D di Leica Geosystems. “La nostra attuale produzione di acquisizioni e dati è integrata con BLK360 e ci consente di offrire dati migliori e immagini più rapide di quanto siamo mai riusciti a fare in passato”, aggiunge James. “Considerando la scala industriale del nostro servizio e la naturale mobilità della giornata-tipo del perito digitale, la leggerezza di BLK360 ha davvero ridefinito la velocità e la qualità delle nostre acquisizioni e dei relativi servizi per Spec e Stak”. 

IL FUTURO 

Pupil ritiene che la scansione laser e la tecnologia di BLK360 non solo ridefinirà il futuro dell'ambiente costruito e la maniera in cui si svolgeranno le valutazioni e le negoziazioni relative alle proprietà immobiliari, ma offrirà anche dati che alimenteranno moltissime altre applicazioni negli spazi interni e non solo. Dispositivi come quelli creati da Leica Geosystems stanno contribuendo a realizzare concretamente tutto questo nel settore immobiliare, cambiando e guidando anche altri settori nella direzione giusta, verso dati maggiormente accurati. 

“I dispositivi di scansione laser Leica, precisi e facili da usare, ci stanno consentendo di offrire ai nostri clienti misurazioni più affidabili e precise delle proprietà immobiliari. In futuro, l'utilizzo di questi dati di alta qualità e dell'intelligenza artificiale ci consentirà anche di offrire loro una serie di nuovi prodotti ed esperienze”, afferma James. Ora più che mai, stabilire un rapporto di fiducia con i consumatori è una priorità per aziende come Pupil che vogliono essere all'avanguardia in un un mercato e in uno scenario tecnologico in rapida mutazione.

Illustrazione della casa di Spec

 

Condividi:

Guarda i commenti

Commenti

Aggiungi un commento

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.