Torna a In the Wild

Leica BLK360 in front of Knowlton Church

Scansionare rovine romane, tumuli preistorici e castelli medievali in Inghilterra: Elias Logan e BLK360 - 3° Round

|
09/02/2020

Ora ho viaggiato dalle zone rurali nel nord della Scozia verso sud, nella sua più animata vicina: l'Inghilterra. Proprio come oggi è maggiormente popolata, il suo passato altrettanto ricco di eventi e movimentato è una fonte considerevole di rovine degne di essere scansionate. Mentre in Scozia ho dedicato lo stesso tempo ad esplorare gli scavi di Ness of Brodgar e alla mia ricerca itinerante, in Inghilterra ho dovuto accelerare il workflow di scansione per catturare tutti i siti di interesse e BLK360 non è rimasto inattivo a lungo tra un sito e l'altro.

Perciò, allaccia le cinture e lanciamoci insieme all'esplorazione delle stradine di campagna!


BLK360 registra gli strati di occupazione

Mentre le scansioni in Scozia sono passate dalle rovine preistoriche a quelle dell'era medievale, la scena britannica ha introdotto un nuovo periodo storico nel mio studio di scansione: quello romano!

Il primo avvistamento di una struttura romana è stata la frontiera dell'impero a nord, il Vallo di Adriano, progettato come protezione da attacchi da parte dei clan del nord. Nelle città successive, da Lincoln a Londra, ho riscontrato tracce del periodo romano in analoghe mura difensive, costruite come da manuale con blocchi di pietra moderatamente levigata e strati alternati di mattoni in argilla.

Forte del Vallo di Adriano

Queste forticazioni romane sono state spesso oggetto di ristrutturazione, riutilizzo ad altri usi o integrate nelle fortezze e nelle città fortificate dei signori feudali del periodo medievale, come è accaduto a York, dove BLK360 ha catturato dei segmenti delle mura romane originarie comprese tra le sezioni inferiori e superiori della "Torre Multangolare" e nella Chiesa a volta gotica di San Maurizio. 

Torre Multangolare nelle mura di York

Se Roma ha avuto il suo momento di gloria in Inghilterra, un numero ancora maggiore di rovine nel paese testimoniano la presenza di re feudali, cavalieri, membri del Clero e altre personalità del periodo medievale. Sebbene le grandi dimensioni di molte di queste strutture - in particolare le immense cattedrali gotiche - fosserò al di là delle mie capacità e possibilità pratiche (vedi di seguito), i resti di castelli, cappelle e monasteri sono stati i principali soggetti per il mio scanner e la mia ricerca.

Un altro interessante caso di allineamento tra ere storiche è l'incontro tra Medioevo e Preistoria nella pianura di Salisbury. Le rovine del piccolo santuario della chiesa di Knowlton sono ubicate al centro di un tumulo circolare di terra come quelli di Stonehenge e di altri cerchi in pietra. Ancora una volta, l'attività di scansione a 360° di BLK360 ha garantito la cattura sia del tumulo in terra che delle macerie in pietra focaia e dei muri in blocchi di arenaria della chiesa. 

Chiesa di Knowlton e tumuli di terra

Il periodo preistorico non è solo emerso attraverso i tumuli di terra durante il tour dell'Inghilterra, anche se la terra è stato l'elemento predominante nella maggior parte delle scansioni! Ad esempio, nella regione di Cotswold, con BLK ho catturato digitalmente diversi "tumuli lunghi": montagnole di terra che coprono strutture a camera costituite da ortostati e chiavi di volta che - una volta perso il terreno circostante – sono spesso considerate dei dolmen. In quanto tali, queste strutture mi hanno obbligato ad utilizzare metodi di scansione limitati dallo scarso spazio e dalla bassa luminosità, metodi che avevo sviluppato nei cairn a camera e nelle case in terra della Scozia.

 

La scansione laser a sostegno delle opere di conservazione del castello di Weeting

Mentre mi occupavo delle strutture "basse e coperte" nell'area di Cotswold, dall'altro lato del paese, nella contea di Norfolk, ho lasciato agli esperti le strutture "alte ed esposte". Ampliando il mio studio per includere la conservazione storica, la mia scansione del castello di Weeting è avvenuta di pari passo al sopralluogo della muratura effettuato da Building Conservation Solutions (BCS), Ltd.

Mentre BLK360 e io scansionavamo l'intero perimetro del maniero medievale, il direttore di BCS (e scalatore) Joseph Picalli rilevava l'integrità delle parti superiori della rovina in pietra focaia arrampicandosi su una scala di 8 metri e trovando appiglio sulla struttura. Fortunatamente per me, la straordinaria portata di BLK360 mi ha consentito di tenere i piedi fermamente a terra per catturare le stesse zone che Joe stava esaminando!

Castello di Weeting

Una volta sceso da lassù, Joe mi ha informato che BCS lavora da 18 anni in ambito di conservazione storica in oltre 40 dei siti storici del paese – dalle guglie torreggianti della cattedrale di Lincoln al possente camino della miniera di Magpie. Le nostre conversazioni sono state molto illuminanti per comprendere non solo la composizione litica del castello di Weeting e dei siti nei dintorni, ma anche il ruolo della rappresentazione nella pratica di conservazione storica, soprattutto disegnando il sito al fine di rappresentarlo.

Le affemazioni di Joe in merito all'importanza della connessione mente-mano nell'atto del disegno, ad esempio, hanno evidenziato quanto sia significativo il mio sforzo di realizzare disegni in tutti i siti, nonostante BLK offra risultati migliori in termini di accuratezza e portata. Perciò, mentre lo scanner consente di ottenere un feedback immediato per l'utente mediante la copertura della nuvola di punti in un software o nell'iPad Pro, raccomando anche di disegnare l'ubicazione dei siti alla "vecchia maniera" con disegni planimetrici.

Piano del castello di Weeting GIF

Ciò rappresenta una sorta di momento rischio/rendimento nel momento in cui le scansioni sono scaricate dal dispositivo al computer per rivelare il grado di copertura dello scanner ottenuto nel file di scansione redatto. Qualunque sia il risultato, il ruolo combinato di mano, mente e BLK nel processo di rappresentazione ha ispirato una serie di principi di scansione ad integrazione dei miei criteri per la scansione delle “4-C” che ho condiviso nel mio post precedente:

 

Le "4 C" di Elias Logan: principi/pratiche per la scansione

  • Ridondanza della rappresentazione: la scansione 3D non intende sostituire, ma aumentare gli strumenti per la rappresentazione. Ciò significa nella pratica che le annotazioni, i disegni e le fotografie del sito sono da integrare allo stesso tempo con la scansione. Soprattutto mentre si utilizza il dispositivo senza un'interfaccia per iPad, disegnare un piano della struttura che annota le posizioni di scansione è fondamentale.
  • Rigore: la completezza di qualsiasi scansione 3D non va confusa con il rigore (o il buon esito). Ciò significa catturare il più possibile nei limiti dell'itinerario di viaggio, del sito e delle condizioni del sito prima di spostarsi alla posizione successiva. Considerando che la mia borsa di studio implica il viaggio, coprire quanti più siti possibili è prioritario rispetto alla rappresentazione approfondita di un sito specifico. Proprio come questi siti sono frammenti di precedenti strutture intere, le scansioni possono spesso essere intese come altrettanto frammentarie. Poiché la ricerca è di natura più retorica che professionale, la mancanza di informazioni va considerata come una maniera di riflettere e analizzare più approfondita, anziché come un errore o una svista.
  • Rispetto:  l'integrità del sito, la fruizione da parte degli altri visitatori e la sicurezza di entrambi hanno la priorità sulle considerazioni relative alla scansione 3D. Nella pratica, ciò significa che le scansioni non devono lasciare tracce fisiche (al di là dell'eventuale impronta del treppiede), devono rispettare le barriere di protezione di aree a rischio e arrecare il minor disturbo possibile all'esperienza degli altri visitatori. Quest'ultimo punto include il fatto di non domandare a un visitatore di fermarsi o stare al di fuori di un'operazione di scansione. Effettuando un numero congruo di scansioni, è sempre possibile rimuovere le persone dal modello! E poi i visitatori sono curiosi, è sempre divertente spiegare loro il progetto e come funziona il dispositivo.

Tenendo a mente questi criteri e principi, il prossimo post ci porterà nell'Europa continentale, dove BLK360 mi accompagnerà a visitare possenti megaliti, altre rovine romane e castelli arroccati in giro per la Francia. Condividerò la mia esperienza di collaborazione con un team di restauro di una fortezza medievale e alcune migliori pratiche per l'elaborazione delle scansioni. Intanto, au revoir!

Condividi:

Guarda i commenti

Commenti

Aggiungi un commento

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.